La letteratura britannica offre a Edimburgo la possibilità di fare da sfondo e protagonista di storie inevitabilmente di spirito gotico e cupo, come i gialli di Ian Rankin, ma anche divertenti e realistiche saghe come la serie di Scotland 44 Street di Alexander McCall Smith.

Anche in Italia c’è qualche autore che ha trovato nella città fonte di ispirazione, ed è stato per me facile scovare Edimburgo come protagonista di uno dei 5 libri della saga de La ragazza drago di Licia Troisi. Romanzo orientato soprattutto ad un pubblico di adolescenti, ma che personalmente ho apprezzato perché lei scrive sempre bene indipendentemente dal suo pubblico, è uscito nel 2012 ed era da me atteso proprio perché seguo questa autrice praticamente dagli inizi e perché aveva annunciato che avrebbe avuto come ambientazione questa città.

La saga fantasy della ragazza drago ha luogo in tre diverse città che hanno in comune fra loro un’aura cupa e misteriosa. Roma, Monaco di Baviera ed Edimburgo fanno da sfondo alle avventure di Sofia a risolvere una situazione intricata che la riguarda da vicino. A Edimburgo è dedicato l’intero libro numero 4 della saga, “I gemelli di Kuma“, tra l’altro uno dei più riusciti, dove ritroverete l’atmosfera gotica che già conoscete. Seppure l’avventura di Sofia e dei gemelli sia autoconclusiva, è inevitabile voler sapere come va a finire, ed essendo questo il libro che precede il finale, beh…io consiglio di leggervi tutta la saga fin dall’inizio 🙂